ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Matematica creativa

Non sapevo esistesse una matematica a tal punto creativa, è quella che usa mio figlio per risolvere i problemi di geometria.
In un esercizioin cui  doveva calcolare l’altezza di un parallelogramma è accaduto che comunque lo rivoltasse (girava  il foglio per guardare la figura da tutti i lati) non riusciva a capacitarsi che ci potesse essere una soluzione. Poi come un Watson con una traccia in mano si è accorto che bastava fare la radice quadrata di un certo dato per far tornare il risultato. Ebbene l’ha fatta; così un esercizio che richiedeva più di un passaggio l’ha risolto (secondo lui) con un’operazione fatta a caso.
“L’importante è il risultato!” mi ha detto.
Va bene. Da oggi e per un pò via il telefonino (con gli sms come se piovesse), niente facebook e  cazzeggio pomeridiano e …un pò di più la mia presenza.
Il piccolo di sei anni oggi mi ha stupito.
“Papà gli zero contano, se no come si fa a dire dieci, cento, mille, un milione?”
Questo più  piccolo cercherò di non perderlo.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Matematica creativa

  1. tante persone tante teste tante peculiarità…il piccolo un matematico, il grande…un informatico?;-)
    Donatella

  2. l’importante è il risultato: secondo me, ha ragionissima. ma non dirglielo, eh.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: