ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Ex cathedra di giugno 2012

Venerdì 1. Dopo la parata “sobria” Napolitano andrà in Emilia; ci andrà il 7 giugno, 9 giorni dopo il terremoto. Se gli arriveranno i fischi li avrà meritati tutti.

Domenica 3. Ormai commento pochissimo, nell’ultimo mese solo 4-5 volte. Mi sto trasformando in crisalide o forse sono più indietro, allo stadio di bruco. Oggi una farfalla mi ha pure salutato.

Martedì 5. Dev’ esserci per forza un altro pianeta abitato nell’universo. Se così non fosse qualora la Terra esplodesse Dio non avrebbe più niente su cui vegliare.

Giovedì 7. Curiosi noi geologi. Discettiamo di tettonica a zolle, epicentri, faglie inverse, sismogrammi; poi quando ci chiedono “ Si ma questo terremoto quando finisce?” Rispondiamo “Non si sa.” E allora uno si chiede: “Cosa cazzo ha studiato a fare 25 anni se mi deve rispondere non si sa” e avrebbe anche ragione. Però è vero, non si sa.

Domenica 10. Stasera la Susi era nervosa, scalciava e non c’era verso di fermarla; allora le ho detto: “Posso tosarti molte volte ma scuoiarti una volta sola”. Si è calmata all’istante.

Martedì 12. L’età mi ha moderato; un tempo non riuscivo a dialogare con chi mi stava sui coglioni, nemmeno uno straccio di comunicazione istituzionale. Adesso qualcosa da dirgli la trovo sempre.

Mercoledì 13. Ministro Fornero, in questi giorni in cui tutti ce l’hanno con lei e nemmeno suo marito la saluta sappia che su di me può contare. Anche se, aggiungo, il verbo contare ultimamente le si addice poco.

Venerdì 15. A volte qualunque cosa facciamo veniamo risucchiati nella direzione opposta a quella in cui crediamo di andare, come sulla scala mobile quando si scende dalla salita. Non è per forza una cosa negativa.

Lunedì 18. Mio figlio vuole il motorino. Il tempo vola; ricordo che me lo feci comprare per sentire il seno delle ragazze sulla schiena. Quando frenavo mi veniva addosso come un budino.

Mercoledì 20. Gli sto dando il numero, deve chiamare un cliente che ha bisogno di una relazione. Lui mi dice che in genere sono i clienti a chiamare i professionisti. Io gli dico che se è questione di etichetta annulliamo tutto e il lavoro lo faccio fare a un altro. Lui dice che per questa volta fa nulla. Va bene gli dico io ma le ultime tre cifre gliele do sbagliate.

Venerdì 22. L’anno prossimo quando Grillo vinte le elezioni varerà il “non governo”, il suo “non programma” avrà ottenuto la fiducia delle Camere e il debito pubblico sarà valutato in “non €” potremo finalmente rimpiangere Monti, la Fornero e le orecchie a sventola di Giarda.

Lunedì 25. Il pungiglione di un insetto sconosciuto ha perforato il mio polpaccio e ora ho la gamba destra gonfia come un pallone. Se sopravvivo non andrò più in giro tra l’erba alta con i calzoni corti. Non ce la dovessi fare abbiate cura di voi.

Mercoledì 27. Secondo la Siae si potrà assistere ai comizi di Berlusconi, Grillo e Renzi solo pagando il biglietto.

Giovedì 28 Sogno una Germania battuta 2-0. Sogno Monti che alla notizia mostra il dito medio alla Merkel. Sogno una finale Italia-Spagna con tutti i giocatori che a fine partita comunque vada mostrano anche loro il dito medio alla Merkel. Non voglio dire che sia giusto però lo sogno.

Sabato 30. Un tuffo lungo un giorno.

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ex cathedra di giugno 2012

  1. Che bel commento. Con quel tocco di nostalgia che indica che siamo più o meno coetanei (almeno penso).

  2. Ah si? Ti facevo più giovane…:-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: