ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Ex cathedra di luglio 2012

 

 

Lunedì 2. Ci pensavo oggi sulla bici. La velocità se da un lato esalta le emozioni dall’altro le rende istantanee; falsa gli eventi, li fa precipitare. Frenare allora,  rallentare vuol dire lasciarsi superare dal superfluo, fissare un punto,  prendersi il tempo utile per guardare lontano.

 

Giovedì 5. L’ho chiamata, gliel’ho detto e mi ha risposto di si. Da domani week end con la Fornero. “Ti aspetto al ristorante, ho prenotato per tre…” mi ha scritto nella mail.  “Come per tre..” le dico.  “Oh scusa, per due…” Elsa e i numeri. A tavola parleremo delle addizioni.

 

Sabato 7. Dio creò il giorno e la notte, l’uomo e la donna, l’afa e la granita di limone.

 

Martedì 10. Mi leggono in parecchi  ma commentano in pochissimi. Oggi ho ricevuto una mail da un utente WP; mi aspettavo un saluto, forse anche un complimento invece c’era scritto: “Ma chi ti credi di essere?”

 

Giovedì 12. Oggi le ho viste, ho le stesse mani di mio padre; nodose e tremolanti le sue, ferme e più lisce le mie ma identiche. Ha ottantadue anni; non gli sono mai stato così vicino come oggi.

 

Sabato 14. Non sono un eroe ma credo di non essere quasi mai fuggito; quelle volte che l’ho fatto sono poi tornato indietro a spiegare il perché.

 

Mercoledì 18. Sono convinto che la professionalità vada pagata, per questo quando mi dicono “Lei è caro”  vorrei replicare che il mondo è pieno di ciarlatani a basso prezzo.  Ma  evidentemente se mi hanno chiamato  li hanno già sperimentati.

 

Venerdì, 20. Il mondo sembra viaggiare su due binari diversi. Sul primo mancano i soldi per fare la spesa, sul secondo danno a Ibra 12 milioni l’anno. Il bello è che per molti di quelli sul primo binario  Ibra vale anche di più.

 

Domenica 22. Stamattina passeggiata in bici. Incrocio una ragazza che fa jogging; quando siamo vicini alza il braccio destro a coprire il seno che fa su e giù. Come ha fatto a capire che la guardavo, avevo gli occhiali da sole …

 

Martedì 24. Oggi in bici con i ragazzi ho ansimato in salita ma sullo scatto li ho lasciati sul posto; polmoni poco elastici dunque ma  schiena, gambe e polpacci restano macchine possenti. Mi fermo qui perché potrei parlarvi  della mia modestia.

 

Giovedì 26. Si avvicinano le elezioni e i partiti della maggioranza hanno detto a Monti, basta sacrifici. Basta anche  alle cialtronate perditempo di ABC, io voterò Beppe Grillo; se l’Italia deve sprofondare con lui sarà una cosa veloce e tra le risate.

 

Sabato 28. Followers. Un’amica che  su twitter ne  ha 1700 mi ha detto: “Sono il mio pubblico. Tu quanti ne hai?” Qui su WP ne ho tredici, dieci dei quali mi hanno pressoché dimenticato. Sono un pessimo trascinatore di folle, a mala pena trascino me stesso.

 

Lunedì 30. In auto. “Papà, chi è quella signora a bordo strada?” “E’ una donna a cui piace baciare tanti uomini” “Mamma, anche a te piace?” “Certo che no!” “ E a te papà piace baciare tante donne?” “No di certo!”   “Però la guardavi!”

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ex cathedra di luglio 2012

  1. Mha Beppe Grillo è la lega numero 2,il qualunquismo fatto e finito.Ti fa ridere?Una risata ti seppellirà,qualcuno avrebbe detto.
    Ma non ti piaceva Monti?Forse ho perso un passaggio…
    Non so cosa sia Twitter,mi dà l’idea di qualcosa di gelatinoso….

  2. lunedì 2: credo che il frenare vada di pari passo con l’avanzare dell’età. E meno male, altrimenti sarebbe pieno di gente col fiatone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: