ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Una processione

Le note della banda annunciano il passaggio della processione. Ho la testa altrove e non sono un granché credente ma i clarini e il dum delle grancasse mi invitano a raggiungerli così parcheggio e vado a vedere. Mi piacciono le processioni, mi piace il loro scorrere di fiume placido, la musica, i canti delle donne, l’odore d’incenso, il seminarista col microfono che introduce le preghiere.
Arrivo che i marciapiedi sono gremiti di folla; la città, questa piccola città, è tutta qui.
“Sta arrivando, sta arrivando…” dicono i grandi; i piccoli facendosi largo tra la selva di gambe raggiungono la prima fila, quelli ancora più piccoli sono sulle spalle dei papà.

Ecco la banda. Il mondo non esisterebbe senza la musica; culla i pensieri, li tiene a galla, li rifornisce di benzina e di gambe così che possano camminare da soli. Dio se esiste me lo immagino mentre suona la tromba.

Arrivano le statue dei santi sulle spalle dei portatori. Quelli sul marciapiede attendono di vederle passare, per curiosità, per ammirarne i paramenti o per guardarle negli occhi e magari cogliere nel loro sguardo di legno un segno, un cenno di assenso che più d’uno ha qualcosa da chiedere.

Ed ecco le donne, le grandi madri. Osservano un silenzio diverso da quello degli uomini, più raccolto e greve, doloroso forse; perché hanno visto di tutto e hanno versato lacrime, portano il peso della vita e sanno cose che gli uomini non sanno.

Le facce del corteo; a guardarle puoi leggerne le storie. Riconosco la bidella, il barista, l’operaio; non puoi conoscere veramente nessuna città, non puoi sapere nulla del suo dna se non vedi la sua gente in processione; oggi è tutta qui in questo speciale rendez-vous a seguire le statue dei suoi santi. Servirà pure a qualcosa in questo mondo disumano.

La banda intanto è lontana, da dove sono non ne sento che gli echi.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: