ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Guantanamera

L’ultima di Zucchero, una cover di “Guantanamera”, mi ha fatto tornare alla mente una versione isolatissima e poco conosciuta in cui tempo fa per caso mi imbattei. La interpretava un mix di artisti spagnoli e il video era di quelli poveri, sarà costato 6 euro: un cortile tra i palazzi, delle piante nel vaso, panni stesi e niente più; quasi un oltraggio all’ iconografia ufficiale che fa di questa canzone l’emblema dell’alma de Cuba. Mi piaceva invece questo modo giocoso di proporla, leggero, come leggere sono le cose che divertono, e essenziali. Così me lo sono visto e rivisto e non mi sono mai stancato.
Ecco il testo tradotto:

“Io sono un uomo sincero
di dove cresce la palma
e voglio, prima di morire
far uscire i miei versi dall’anima.
Guantanamera, guajira Guantanamera
Guantanamera, guajira Guantanamera
Il mio verso è di un verde chiaro
ed è di un carminio acceso
il mio verso è un cervo ferito
che nel bosco cerca riparo.
Guantanamera, guajira Guantanamera
Guantanamera, guajira Guantanamera
Ai poveri della terra
voglio unire il mio destino
il ruscello del monte
mi piace più del mare
il ruscello del monte
mi piace più del mare”.
Guantanamera, guajira Guantanamera
Guantanamera, guajira Guantanamera
Coltivo una rosa bianca
a luglio come a gennaio
per l’amico sincero
che mi dà la sua mano franca.
Guantanamera, guajira Guantanamera
Guantanamera, guajira Guantanamera

Così vanno le cose, uno naviga su YouTube in cerca di chissà che, trova un video strano di questi e non si stanca mai di ascoltarlo.
E questo è il video:

Così vanno le cose; e a volte pure il caso ci mette lo zampino facendoti capitare davanti un video in cui dentro ci trovi uno che pare assomigliarti come una goccia d’acqua. Lo vedete da vicino a partire dal minuto 2 e 41. Si chiama Huecco, un artista spagnolo che non conoscevo e che è uguale a come ero qualche anno fa; i medesimi lineamenti, lo stesso sguardo, gli stessi occhi; impressionante. Gli auguro, almeno lui, di conservare i capelli.
Negli ultimi secondi del video Marina Abad, voce degli “Ojos de Brujo” fa una “mossa” che i suoi seni paiono percorrere tutte le longitudini.
Figuratevi se non finivo a parlare di seni. Tutti uguali questi uomini; del sud poi te li raccomando.

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Guantanamera

  1. m. in ha detto:

    … che abbiano inteso (in maniera del tutto opinabile) cogliere in te alcuni aspetti caratteriali riconducibili al noto plantigrado (che naturalmente se ne sb..roda altamente di quel che pensiamo di lui in termini psicologici)?🙂
    sospetto, visti i precedenti, che ti abbiano fatto un bel – ed involontario – complimento.
    colgo l’occasione per esprimere il mio apprezzamento per i video musicali postati.
    un pezzo in particolare mi colpì al punto di scaricarlo dal web ed inserirlo tra quelli presenti nel mio lettore mp3. si tratta della performance live di gigi finizio “io te vurria vasà”. mi è difficile dire se per la pregevolezza del brano in se’ o se per le suggestioni dell “esegetico” post…
    stai bene. m.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: