ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Ex cathedra di novembre 2012

EX cathedra

Domenica 4. E’ del tutto ovvio che gli uomini si fanno il blog per rimorchiare. Tutti? Tutti. Particolare attenzione (uso tale termine senza caricarlo di accezione alcuna) dovrà essere posta da parte delle signore a: poeti, filosofi, meditabondi e indagatori della psiche.

Giovedì 8. Adoro le donne che odorano di crema idratante.

Domenica 11. Albino è il mio macellaio. E’ un po’ di tempo che è smagrito; cos’è cosa non è ha fatto le analisi ed è uscito che ha un cancro al fegato. Ora aspetta di sapere se è benigno o no; quando lo vedo a volte sorride a volte è serio a seconda di cosa gli passa per la mente.

Mercoledì 14. Non abbiamo altro compito che comunicare; possiamo farlo con parole, fotografie, canzoni, pennelli. Anche mettere al mondo figli è comunicare. Se non comunichiamo siamo niente, sassi nel deserto che la sabbia scopre e ricopre.

Venerdì 16. Pensavo di aver visto tutto di questo Paese, sbagliavo. Mancavano i lacrimogeni sparati sul corteo dalle finestre del Ministero della Giustizia.

Domenica 18. “Sei un orso” – mi hanno detto. Così ho comprato un orsetto di gomma dura di quelli ben fatti, l’ho messo sul tavolo e me lo sono guardato. E vero gli assomiglio, lui ha più peli di me sul petto ma quando si alza sulle zampe siamo uguali.

Mercoledì 21. Accompagnando papà all’improvviso se ne è uscito: “Ma il casco non lo metti?
“Papà siamo in macchina, il casco si mette sui motorini!”
“Ah è vero sui motorini…”
E’ vecchio e gli voglio ancora più bene; il viaggio di ritorno l’ho fatto con il braccio sul cambio a sfiorare il suo. Niente di più che da noi certe smancerie non usano.

Venerdì 23. Il rumore delle foglie secche calpestate è “fogliashh”

Sabato 24. “Cazzo di Giuseppe” è un’ irriverente allocuzione in uso dalle nostre parti; fa riferimento al ruolo “poco virile” di Giuseppe di Nazareth la cui sposa Maria concepì il ben noto figlio non per sua opera ma per quella dello Spirito Santo. Da noi si definiscono in tal modo coloro che esercitano una funzione senza in realtà contare nulla. Ebbene Angelino Alfano è tra questi.

Lunedì 26. Stasera che correvo ho intercettato un auto con all’interno due che con buona probabilità erano degli amanti; l’ho capito dall’espressione di disperata felicità che avevano entrambi.

Giovedì 29. Voterò Bersani. Oltre a una certa ruvida concretezza ci accomuna l’amore per le metafore.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: