ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Tagli

Il prato è tutto fiorito, qui da noi l’inverno non fa in tempo ad arrivare che viene risucchiato dagli anticicloni. Le viti, sballottate dai venti di novembre sono un intrico di tralci secchi; quasi secchi, all’interno la linfa scorre il tanto che basta a mantenerle in vita.

110120142562

Non possiamo lasciare le cose in balia di se stesse né della propria libertà. Dobbiamo regimentarle in qualche modo, darle un’impronta, alleggerirle dai fronzoli, denudarle. Ridurre le cose all’essenziale è il modo migliore per conservarle e magari farle crescere; scarnificarle è arrivare al centro esatto della loro funzione, è vedersi rivelata tutta intera la loro importanza. Sarà perché la ridondanza mi stanca, così il superfluo, mi stancano gli spazi pieni; vivrei benissimo in una casa con un letto, una dispensa, tavolo e sedie; nemmeno un armadio con gli scheletri tra i maglioni. O forse sono io che non so mediare, dovrei imparare meglio a gestire i volumi pieni e gli orpelli, fare un pacco grande di ogni cosa invece di conservare i noccioli; è che mi piace averti come seme da portare dietro, che un seme si conserva in tasca e si può piantare ovunque si sia.
La vite va guardata prima di procedere, potrei dire che va meditata, va individuata la direttrice lungo la quale operare, identificati i tralci utili e quelli che invece devono essere eliminati. Tagli regolari mi raccomando, e puliti; lasciate 5 gemme sul capo a frutto, stendetelo sul filo e legatelo; solo due gemme sullo sperone che sarà il capo a frutto dell’anno prossimo.
110120142567

Il tralcio tagliato potete usarlo per piantare una nuova vite; infilatelo nel terreno e irrigatelo quanto serve, dalle gemme interrate nasceranno radici, da quelle fuori terra già ad aprile i nuovi germogli. Tra due anni, da un pezzo di legno piantato in terra, nudo e senza fronzoli, avrete la prima uva.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: