ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Qui

Qui

Qui c’è un castello sul mare, dal torrione puoi guardare la curva della terra e anche più in là, immaginare città, gente e ponti che non hai mai visto e guardarli dall’alto in basso come uno che si affaccia dal balcone guarda giù e dice “Ciao io sono io tu chi sei?”. Qui c’è un mare azzurro che quando ti tuffi vuoi andare in profondità a vedere dove finisce l’azzurro ma non finisce mai e più nuoti e più vedi gorgonie e pesci mirabolanti che una fiocina non basta e nemmeno due. Qui ci sono colline di pietra calcarea che nemmeno un albero ci cresce, solo cespugli dietro i quali si nascondono le quaglie stremate dal viaggio. Qui c’è una terra secca che l’acqua non le basta mai; scende sottoterra in qualche cavità sconosciuta che qualcuno deve aver pur visto perché dice vi sia un lago fatato con alberi sulla riva e prati dove puoi sdraiarti. Qui c’è una strada antica che puoi sentirci le voci di quelli che ci hanno camminato mille anni fa, i rumori delle spade e i respiri degli amanti. Qui ci sono i cani sdraiati fuori l’uscio che quando li chiami muovono la coda e continuano a dormire. Qui c’è un sole che d’inverno scalda appena ma d’estate cuoce e la pelle mi diventa dura e secca come una pergamena su cui scrivere le cose che voglio.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: