ottimistaperplesso

Quello che non siamo in grado di cambiare dobbiamo almeno descriverlo (R. W. Fassbinder)

Archivi per il mese di “dicembre, 2017”

Ex cathedra 2017

 

ex cathedra

Pochi ex cathedra quest’anno. E’ stato dopotutto un anno particolare.

3 gennaio. Quando uscì “C’eravamo tanto amati” ero un ragazzino. I grandi ne parlavano con favore ma a me lasciava indifferente; dovevo ancora amare.

30 gennaio. Dopo che lo stereo della gloriosa Zafira è passato a miglior vita in auto canto io. “Margherita” la faccio alla perfezione e tutta intera.

31 gennaio. Nessun uomo saprà mai cosa pensa una donna ferma davanti allo scaffale dei detersivi.

01 marzo. Le persone che ho incontrato sono bandierine piantate tra le dune che garriscono al vento.

18 maggio. Un lavoro che avrei amato fare è il costruttore di mollette da bucato. Mi piacciono le molle, il loro scatto repentino e insensato.

28 luglio.  Quest’anno la spiaggia si è allargata. Percorrere la passerella trattenendo il fiato per non far vedere la pancetta è stato più faticoso. Arrivato a riva ero distrutto.

15 agosto. Dal kit di montaggio del barbecue a gas sono avanzati: 4 bulloni, tre dadi, sei rondelle, un ugello. Speriamo bene.

01 novembre. La donna aveva i capelli al vento e dava la mano a una bambina; erano tutt’uno, niente era più importante.

11 dicembre. Ci sono canzoni che fanno uscire il cuore dal petto, poi quando finiscono ritorna dentro.

Annunci

Navigazione articolo